Passa alle informazioni sul prodotto
1 su 7

Ferrata Marmolada Cresta Ovest - Pernotto in cima

Ferrata Marmolada Cresta Ovest - Pernotto in cima

La ferrata Cresta Ovest che conduce in cima a Punta Penia è una salita storica e di grande soddisfazione. L'itinerario inizia a forcella Marmolada a quota 2900 metri e da li conduce fino in vetta alla regina delle Dolomiti a quota 3343 metri.

L'itinerario più appagante è sicuramente quello che prevede la salita per la ferrata e la discesa per il ghiacciaio, il tutto è preferibile svolgerlo in due giorni dormendo in cima nel ricovero di Carlo Budel.

Su prenotazione è possibile organizzarsi con la Guida Alpina per effettuare l'ascensione sia in gruppo che privatamente in giornate diverse da quelle proposte.

Tipo di esperienza
Prezzo di listino €220,00 EUR
Prezzo di listino Prezzo scontato €220,00 EUR
In offerta Esaurito
Prezzo a persona.
Richiedi informazioni Condizioni contrattuali Visualizza dettagli completi
  • Casco

    Noleggio gratis

  • Kit da ferrata

    Noleggio gratis

  • Imbrago

    Noleggio gratis

1 su 3

Requisiti & Materiale

Requisiti necessari:

Non aver paura del vuoto

Non soffrire di vertigini

Buona forma fisica

Materiale necessario:

Scarpe/scarponi da trekking

Abbigliamento sportivo

Zaino con acqua e snack

Giacca impermeabile

Guanti da ferrata

Dettagli tecnici

Dislivello: 1350 metri

Difficoltà: Fisicamente molto difficile, tecnicamente medio. Ottimo allenamento è prerequisito fondamentale.

Tempo medio di percorrenza: 5 ore di salita il primo giorno, 4 ore di discesa il secondo giorno

Domande?

Devo saper arrampicare per salire una via ferrata?

No, non serve saper arrampicare.
Una via ferrata facilita l’accesso alla vetta anche senza doti arrampicatorie o alpinistiche. Per le vie ferrate più impegnative è comunque richiesta una minima capacità arrampicatoria, mentre per le più facili non ci sono prerequisiti in tal senso.

Posso salire una ferrata anche se soffro di vertigini e ho paura dell’altezza?

Generalmente la fiducia nella Guida Alpina e nel materiale tecnico utilizzato mitigano la paura del vuoto e dell'altezza, tuttavia in caso di vertigini conclamate forse è meglio orientarsi su attività più facili.

Come ci si comporta in caso di mal tempo?

Se la Guida Alpina ritiene che le condizioni siano avverse può annullare o rinviare l'escursione. In caso di annullamento da parte della Guida Alpina l'eventuale caparra verrà interamente rimborsata o, in accordo con il cliente, trattenuta per un'eventuale altra data.

Prendermo l'impianto di risalita?

No, l'impianto che conduce al pian dei Fiacconi è dismesso.

è possibile fare l'intero itinerario in giornata?

Si certo è possibile previo colloquio telefonico con i partecipanti.

Anziche salire dal lago Fedaia è possibile salire dal rifugio Contrin?

Si certo è possibile, è sufficiente organizzarsi per tempo.

Qualora decidessimo di salire dal rifugio Contrin è possibile raggiungerlo con la bicicletta?

Si certo è possibile salire al rifugio Contrin sia con la bicicletta elettrica che con la muscolare.

Se saliamo dal rifugio Contrin la discesa come avverrà?

Salendo dal rifugio Contrin non è prevista la discesa per il ghiacciaio, quindi si scenderà per il medesimo itinerario di salita.

Ho salito qualche ferrata in Dolomiti, ma non ho mai effettuato ascensioni cosi lunghe. Posso farcela?

Dipende tutto dal tuo grado di allenamento, 1350 metri di dislivello su ghiaccio e neve sono molti. Probabilmente la cosa più saggia è che prima testi il tuo fisico con qualche lunga escursione in montagna.

Il costo del pernotto in rifugio è incluso nel prezzo?

No, il costo del pernotto non è compreso. Il costo comprende l'accompagnamento e l'eventuale noleggio del materiale tecnico mancante.

Informazioni e Iscrizione

Altre ferrate interessanti

1 su 4