Passa alle informazioni sul prodotto
1 su 3

Ferrata Della Memoria

Ferrata Della Memoria

La ferrata della memoria deve il suo nome al tragico evento che il 9 Ottobre del 1963 rase al suolo il paese di Longarone e alcuni villaggi vicini. Quella notte una frana staccatosi dal monte Toc fece straripare l'acqua contenuta nel sottostante bacino artificiale, la quale inondò la sottostante valle del Piave.

Nell'ottobre 2015 le Guide Alpine di Cortina hanno attrezzato questo percorso che permette di osservare il teatro della tragedia da un punto di vista privilegiato, nella speranza che questo disastro non venga mai dimenticato.
Tipo di esperienza
Prezzo di listino €120,00 EUR
Prezzo di listino Prezzo scontato €120,00 EUR
In offerta Esaurito
Prezzo a persona.

Prossime date

Richiedi informazioni Condizioni contrattuali Visualizza dettagli completi
  • Casco

    Noleggio gratis

  • Kit da ferrata

    Noleggio gratis

  • Imbrago

    Noleggio gratis

1 su 3

Requisiti & Materiale

Requisiti necessari:

Non aver paura del vuoto

Non soffrire di vertigini

Buona forma fisica

Materiale necessario:

Scarpe/scarponi da trekking

Abbigliamento sportivo

Zaino con acqua e snack

Giacca impermeabile

Guanti da ferrata

Dettagli tecnici

Dislivello: 400 metri

Difficoltà: difficile, è necessario essere abituati a percorsi verticali con pochi punti di riposo

Tempo medio di percorrenza: 3/4 ore

Domande?

Devo saper arrampicare per salire una via ferrata?

No, non serve saper arrampicare.
Una via ferrata facilita l’accesso alla vetta anche senza doti arrampicatorie o alpinistiche. Per le vie ferrate più impegnative è comunque richiesta una minima capacità arrampicatoria, mentre per le più facili non ci sono prerequisiti in tal senso.

Posso salire una ferrata anche se soffro di vertigini e ho paura dell’altezza?

Generalmente la fiducia nella Guida Alpina e nel materiale tecnico utilizzato mitigano la paura del vuoto e dell'altezza, tuttavia in caso di vertigini conclamate forse è meglio orientarsi su attività più facili.

Come ci si comporta in caso di mal tempo?

Se la Guida Alpina ritiene che le condizioni siano avverse può annullare o rinviare l'escursione. In caso di annullamento da parte della Guida Alpina l'eventuale caparra verrà interamente rimborsata o, in accordo con il cliente, trattenuta per un'eventuale altra data.

Informazioni e Iscrizione

Altre ferrate interessanti

1 su 4